Archivi Blog

Epatite C. In arrivo emendamento a Stabilità per fondo speciale da 1,5 mld in 2 anni

PalazziFonte: Quotidiano Sanità

In Italia il nuovo trattamento contro l’epatite C Sovaldi* (sofosbuvir), è stato approvatocon determina AIFA 1353/2014 del 12 novembre 2014 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 5 dicembre. Intanto un fondo da 1,5 miliardi di euro in due anni per il ‘superfarmaco’ Sofosbuvir contro l’epatite C è previsto in un emendamento alla legge di Stabilità.

Un fondo speciale da 1,5 mld per due anni (750 mln l’anno) per garantire l’accesso alla cura dell’epatite C con il nuovo “superfarmaco”, basato sulla molecola sofosbuvir, capace di eliminare totalmente il virus. Il tutto come riporta l’Agenzia Ansa “sarà reso possibile grazie ad un emendamento alla Legge di stabilità. Un miliardo dovrebbe essere recuperato dal Fondo Sanitario Nazionale, mezzo miliardo da altre risorse, il tutto tenendo conto anche degli altissimi costi sociali e sanitari che sarebbero risparmiati grazie al farmaco. Sofosbuvir infatti consente di curare la maggioranza dei pazienti con epatite cronica C (un milione e mezzo di malati stimati solo in Italia), eradicando il virus anche nelle forme avanzate che portano al trapianto, ma ha un costo enorme: oltre 45mila euro per ogni paziente.

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha infatti incontrato in Senato il presidente della commissione Bilancio, Antonio Azzollini, proprio per concordare l’emendamento in questione”, dopo pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della determina dell’Aifa’ che autorizza in Italia il Sofosbuvir.

Annunci